In Active, Diving

Fernando de Noronha, L’isola principale (ci sono 21 isole nell’arcipelago), che raggiunge una lunghezza massima di circa 10 km e una larghezza di 4, é l’unica abitata e vi risiedono circa 2000 persone.
La grande distanza dalla costa continentale e una forte impronta ecologica hanno spinto l’isola a rendersi autosufficiente nella produzione di energia elettrica e nell’approvvigionamento di acqua,
Al fine di preservare la ricchissima fauna marina e l’ecosistema che da essa dipende, nel 1988 é stato istituito il Parco Nazionale Marino di Fernando de Noronha.
Il controllo è piuttosto rigido, tanto che non più di 420 persone al giorno possono sbarcare sull’arcipelago , chi viene qui per trascorrere una vacanza, deve mettere in conto, oltre al costo del proprio pacchetto turistico, una tassa di preservazione ambientale giornaliera di 20 reais per persona (circa 7 euro).
Chi arriva a Fernando de Noronha ha la fortuna di vivere un privilegiato rapporto con una natura ancora oggi ricchissima per ciò che riguarda la fauna marina e l’avifauna. Certamente é il mare a offrire gli scenari più affascinanti nell’osservazione della vita animale sull’arcipelago.
Per ore, dalla falesia a picco sul mare, potrete ammirare le spettacolari evoluzioni dei delfini rotatori (“golfinhos rotadores” – stenella longirostris) che, saltando fuori dall’acqua, roteano più volte su sé stessi, prima di rituffarsi in acqua.
Non perdete l’occasione di visitare uno degli ultimi paradisi terrestri che ancora resistono sulla terra……

COSA C’È SOTTO L’ACQUA

Nell’isola, almeno dieci punti di immersione sono fra i più belli al mondo, in queste acque troveremo moltissime specie marine
A Ponta da Sapata sempre sott’acqua si apre un’enorme caverna con pareti ricoperte di coralli e spugne magnificamente colorata, nella quale effettuare stupende immersioni.
Altri punti di immersione interessanti sono i relitti di due vascelli di inizio secolo naufragati a Sant’Antonio.

QUANDO ANDARE

Per visitare l’isola va bene tutto l’anno,
nella nostra estate sarebbe la stagione delle piogge (mai esagerate),
l’isola è verdissima ed il mare piatto, nel nostro inverno sarebbe la loro stagione secca e l’arcipelago è aspro e selvaggio ed il mare è mosso, ma le spiagge sono tutte praticabilissime ed i bagni fantastici in acque calde mai sotto i 24 ° , non c’è da preoccuparsi per la temperatura esterna che ha una media di circa 27 ° tutto l’anno.
Consigliato il periodo che va da agosto a febbraio.

Scrivi qualcosa e premere Invio per cercare.