In Active, Diving

La Micronesia Questo è un paese dove gli uomini indossano ancora le fasce sui fianchi e le monete di pietra hanno tuttora corso legale.
Gli abitanti di queste isole sono estremamente orgogliosi del loro passato, specialmente del periodo in cui navigavano il Pacifico prima che Cristoforo Colombo diventasse un eroe agli occhi della regina Isabella.
Le isole esterne dell’arcipelago nascondono alcuni dei più interessanti relitti sottomarini al mondo e per gli appassionati di mare e di immersioni subacquee sono considerate un paradiso ancora da scoprire.

COSA C′È SOTTO L′ACQUA

L’atollo di Truk, un vero e proprio paradiso degli amanti dei relitti, qui infatti c’è la più grande concentrazione di navi affondate di tutto il mondo, ve ne sono circa un centinaio tra quelle da guerra e bombardieri affondati durante il conflitto Americano-Giapponese abitate da migliaia di specie di pesci dai colori brillanti, un vero e proprio museo sottomarino.
A rendere ancora più piacevoli le immersioni in questo luogo è la totale assenza di correnti ed il mare calmo con una temperatura dell’acqua sempre superiore ai 25°.
Palau e Yap dai fondali spettacolari con una visibilità che talvolta raggiunge oltre i 60 metri, coralli molli e duri, grandi madrepore e, anche qui, relitti di navi Nipponiche

QUANDO ANDARE

La temperatura si aggira tutto l’anno attorno ai 27°C e non c’è dunque da preoccuparsi per il clima.
Se anche tra luglio e novembre è leggermente più umido potrete sempre concedervi un tuffo rinfrescante nell’oceano.

Scrivi qualcosa e premere Invio per cercare.