In Active, Diving

Il Sudafrica è un arcobaleno di vita, cultura e natura, una terra fiera di se stessa dove culture ancestrali convivono con moderne ed allegre metropoli e con romantiche cittadine di provincia, dove terre desertiche si alternano a coloratissimi paesaggi, dove la vita degli animali è scandita da un ritmo quasi divino.
Visitare le zone costiere viaggiando lungo la famosa Garden Route che collega Città del Capo a Port Elizabeth, e fermarsi per fare immersioni con i grandi squali bianchi; o a Hermanus per ammirare, tra giugno e novembre, il passaggio delle balene con i loro piccoli o a Cape Agulhas, vero punto estremo dell’Africa dove le acque dell’Oceano Indiano incontrano quelle dell’Oceano Atlantico.
La lunga costa delle province del KwaZulu-Natal e dell’Eastern Cape dove ammirare l’incredibile spettacolo del passaggio delle sardine tra maggio e luglio.

COSA C′È SOTTO L′ACQUA

La Terra dei due Oceani, così viene chiamato il Sud Africa.
Un viaggio che certamente lascierà qualcosa dentro di voi,un viaggio tra natura, città, mare e animali selvaggi un luogo dove ritornare.
Da Cape Town, città affascinante affacciata sull’ oceano atlantico alla confluenza con l’ Oceano Indiano, si raggiunge Gansbaai, una piccola baia, per imbarcarsi alla volta delle Dyer Islands, minuscole isole dove vive una delle più popolose colonie di otarie e regno del re dei predatori, il grande squalo bianco, incontro (in gabbia) che ogni subacueo (o quasi) vorrebbe fare almeno una volta.
Altre immersioni meno “forti” ma pur sempre belle di possono effettuare ad Aliwal Shoal e Protea Bank con mante, razze, tartarughe, balene, murene, cernie, delfini e squali toro.
Cosa curiosa che la natura ha riservati in questa zona è la “Corsa delle Sardine” che ogni anno, fra giugno e luglio, arrivano a miliardi per la gioia dei grandi predatori.

QUANDO ANDARE

Il Sudafrica gode di un clima eccellente.
Essendo situato nell’emisfero sud, le stagioni sono invertite rispetto alle nostre
L’inverno va da giugno a settembre
L’estate va da dicembre a marzo  ed è pertanto una destinazione perfetta se si vuole sfuggire ai rigori dell’inverno europeo.
Perfino l’inverno è mite in Sudafrica e, data la minore densità della vegetazione dovuta alla mancanza di piogge nelle zone dei parchi, è anche la stagione ideale per osservare gli animali selvatici.

Da maggio a settembre il clima è caldo e asciutto con notti più fresche: è il periodo migliore per affrontare il viaggio.
Primavera e autunno sono i periodi migliori per frequentare le spiagge (costa del Natal).
Da novembre a febbraio le piogge sono abbondanti, ma cadono soprattutto a fine giornata.

Scrivi qualcosa e premere Invio per cercare.