In Active

Il Canada è un Paese davvero immenso, per poter dire di averlo visitato si rendono indispensabili minimo dieci giorni. Anche perché bisogna tener conto dei tempi piuttosto lunghi per gli spostamenti interni: soltanto per andare da Vancouver a Montreal sono necessarie quattro ore di volo.
Il Paese è sostanzialmente bilingue anche se sono presenti aree di influenze prevalenti. Nella zona del Quebec, ad esempio, si predilige il francese, mentre diverse altre zone come ad esempio l’Ontario sono bilingue. Conviene visitare il Canada sempre d’estate, soprattutto se si ha intenzione di fare lunghi spostamenti. Da non sottovalutare alcuni aspetti che non sono comuni a tutti i Paesi in cui si viaggia: l’assistenza medica di base è garantita a tutti ed il tasso di criminalità è tra i più bassi del mondo occidentale. Specialmente nei paesi non è raro che gli abitanti lascino addirittura aperta la propria porta di casa anche quando non c’è nessuno.
Ciò che contraddistingue il Canada è la bellezza unica dei suoi paesaggi, aperti in spazi enormi e dominati dalla natura. Ma anche le maggiori città come Montreal, Vancouver e Toronto meritano di essere visitate. Toronto e Montreal si trovano entrambe verso il lato orientale del Canada, mentre Vancouver è dalla parte opposta, vicina alla costa del Pacifico.
A livello di paesaggi naturali, ci sono diversi spettacoli da non perdere. Il Mont Blanc, vicino a Montreal è una bellissima zona di montagna dotata di funivie e bellissime case colorate e decorate, un lago completa quello che diventa un paesaggio maestoso. Anche le famose Cascate del Niagara possono essere visitate soprattutto se si è nella zona di Toronto al confine con gli Stati Uniti. Più a nord di Vancouver è consigliabile una visita alla bellissima zona naturale della British Columbia, con stupende montagne e laghi che lasciano senza fiato, introvabili in qualunque altra parte del mondo. Per chi preferisce il soggiorno turistico nelle città, da non perdere in particolare Montreal. Nei mesi caldi presenta numerose manifestazioni musicali tra cui il Festival Internazionale di Jazz e molto altro ancora, distinguendosi come la città più “culturale” del Canada. Egualmente, Toronto è una grande metropoli dotata di ogni tipo di possibilità in termini di divertimento e il suo simbolo è costituito dalla CN Tower, alta più di mezzo chilometro e dotata di un ristorante con vista su tutta l’area urbana.
Dalla parte opposta, nella zona del Pacifico, Vancouver è invece integrata nella cultura inglese ed è città particolarmente innovativa volta costantemente al futuro, in continua trasformazione urbana e ricca di grattacieli

QUANDO ANDARE

Le temperature medie estive e invernali del Canada variano a seconda della porzione di territorio cui si fa riferimento ma in linea generale conviene visitare il Canada sempre d’estate, soprattutto se si ha intenzione di fare lunghi spostamenti.
Costa del pacifico le estati sono tiepide e gli inverni sono simili a quelli dell’Europa Centrale,
Quebec – a dispetto delle estati calde – ci sono inverni molto rigidi con nevicate intense e frequenti e temperature che scendono anche sotto i meno trenta gradi.
Gli inverni sono molto rigidi nella maggior parte delle regioni del Paese, particolarmente nell’entroterra dove le temperature medie durante tale periodo oscillano intorno ai −15 °C, con picchi sotto i −40 °C.
Nell’entroterra il suolo è coperto dalla neve da 3 a 5 mesi l’anno per le regioni meridionali; il manto nevoso copre il suolo per 6 mesi nelle zone centrali e 7 o 8 mesi al nord.
Nei punti più settentrionali la neve è perenne.
La costa occidentale del Canada gode di inverni meno rigidi dell’interno e piovosi, con temperature medie in gennaio anche superiori a 0 °C. Le precipitazioni nevose sono discontinue e non durano più di due settimane.
La costa orientale fino al 50º parallelo ha un clima continentale mentre dal 50º al 58º parallelo ha un clima sub artico con inverni freddi ed estati fresche.

Scrivi qualcosa e premere Invio per cercare.